we dance to all the wrong songs

un commento e una risposta

Posted: gennaio 29th, 2008 | Author: | Filed under: news | Commenti disabilitati su un commento e una risposta

fermo restando che non siamo pennivendoli borghesi con il loro angolino delle lettere, pubblichiamo qui sotto un commento che ci è arrivato a proposito di questo articolo su you tube da noi ripubblicato. purtroppo l’antispam non ci permise di notarlo subito, e quindi un par di settimane son passate dalla nostra risposta, ma ci sembra ad ogni modo importante come occasione per puntualizzare due o tre cosette, visto che ci troviamo spesso alle prese con obiezioni del genere… il fatto è che quelli cattivi (tipo MPAA, FIMI, SIAE) si sa che son cattivi e allora. ma a uno che ti dice ste cose che gli vuoi dire? ti si stringe il cuore! ah, ce lo dovevano dire a noi che la lotta per il socialismo era così difficile, ce ne stavamo a coltivare il nostro orto, così carino, pieno dei veleni dellle industrie acerrane… (ovviamente si scherza, eh)

Read the rest of this entry »


MPAA ammette: i nostri numeri sul P2P sono falsi

Posted: gennaio 25th, 2008 | Author: | Filed under: news | 1 Comment »

ok, lo ammettiamo: campiamo di rendita.
nel senso che in questo periodo fra emergenza munezza (che non sta solo a Napoli, ma è alquanto cospicua anche in
Padania e Parlamento!) e costruzione di un avvenire radioso (vedi progetto Libreremo e attività CSOA TerraTerra), non abbiamo troppo tempo per cercare notizie o fare analisi, nè elaborare la minima informazione (tranne quella: "a tavola! si mangia!")… dunque, come un po’ tanti blog, ci mettiamo a succhiare come parassiti l’operato altrui…
insomma,
Punto Informatico non ce ne voglia: in fondo e’ sempre pubblicità (e poi aspettiamo almeno un paio di giorni, di modo che non gli si ruba l’anteprima)… Un sentito grazie alla redazione…
veniamo adesso all’articolo interessante:

Read the rest of this entry »


l’arte italiana scompare dalla rete

Posted: gennaio 9th, 2008 | Author: | Filed under: news | Commenti disabilitati su l’arte italiana scompare dalla rete

a proposito della recente sparizione delle opere d’arte italiane dalla rete – in nome della protezione del diritto d’autore! – inoltriamo due articoli recentemente scomparsi. ovviamente ci accodiamo a tutte le critiche mosse a questo provvedimento quanto meno astuto del governo italiano. persino da un punto di vista liberale, che purtroppo e’ un po’ il punto di vista diffuso dei commenti che si trovano per la rete, si potrebbe addirittura dire che ‘sti fessi non sanno manco gestire l’Impresa Italia: in tutti i corsi aziendali si insegna che bisogna dare una preview del prodotto per suscitare interesse, altrimenti la propria visibilità sul mercato vien meno… eh, quando il capitalismo è rivoluzionario: questi qui ragionano come i vecchi signori feudali: teniamoci il quadro sotto chiave… ma ovviamente non è questo il nostro punto di vista: ce ne sbatte un po’ dello sfruttamento economico dell’arte italiana a fini turistici. ci interessa piuttosto ribadire che l’arte e la cultura devono essere a disposizione di tutti, perchè sono uno stimolo all’intelligenza ed allo sviluppo di coscienze critiche. dunque musei gratuiti, almeno per studenti e disoccupati, reperibilità assoluta dei materiali sulla rete, no al prestito a pagamento nelle biblioteche, diritto di scaricare, copiare, diffondere senza scopo di lucro! ed ovviamente università gratuita e di massa, aumento dei servizi e delle borse di studio, no alle contro-riforme della pubblica istruzione… 
siamo nel falso se notiamo che ancora una volta il diritto d’autore è la leva giuridica per imporre politiche d’esclusione? siamo nel falso se lottiamo perché "anche l’operaio abbia il figlio dottore"?
seguono gli articoli. a presto per altri aggiornamenti…

Read the rest of this entry »


Faccio cose, vedo gente, guadagno con YouTube

Posted: gennaio 5th, 2008 | Author: | Filed under: news | 1 Comment »

continuiamo la nostra raccolta di informazioni sul lato oscuro di youtube [puntata 1 e 2], e (sempre con un po’ di colpevole ritardo, ma stiamo recuperando) ripubblichiamo quest’interessante notizia riportata da Dario D’Elia sul Punto Informatico di mercoledì 12 dicembre 2007.
è interessante, perchè sottolinea ancora una volta – come se ce ne fosse bisogno, ma a pensarci bene ce n’è sempre bisogno! – come dietro l’idea di partecipazione e di divisione degli utili, si nasconda invece la strategia di profitto dei soliti monopoli. non che a noi ci interessi guadagnare qualche dollaro con i video autoprodotti! anzi, il punto è proprio questo: comprendere comesi tenta di cooptare tutti gli utenti nel grande sogno dell’arricchimento individuale, nella grande utopia del farsi-da-solo, dell’arricchirsi in base al successo della propria idea. si dice: il sistema funziona, perchè anche tu ne partecipi, ne mangi una fetta… ma non è vero, e tutti i dati lo dimostrano! è questa menzogna la solita solfa ripetuta infinite volte, l’ideologia della proprietà privata, che nel mondo reale è sempre proprietà di pochi, sfruttamento del lavoro, dei gusti, dell’intelligenza della massa. insomma, non è poi così nuovo il sogno del capitalismo virtuale… 

Read the rest of this entry »


fra Mazza e Rutelli…

Posted: gennaio 2nd, 2008 | Author: | Filed under: news | Commenti disabilitati su fra Mazza e Rutelli…

riprendiamo la nostra consueta rubrica di controinformazione, volta a pescare il marcio nel mondo di brevetti e copyright, di case discografiche, editoriali e SIAE… a dire il vero, è estremamente facile pescare il marcio in tal mondo di loschi interessi: come in una famosa scena di Capitani coraggiosi (eh sì, siamo gente di cultura) basta gettare l’amo senza manco l’esca, ed abboccano a palate… basti vedere questa lettera di tal Mazza – si sprecano i giochi di parole – esimio esponente della FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana, membro di Confindustria), la quale manco ha sentito toccati i suoi "diritti d’autore" subito ha levato gli scudi, proponendo di ispirarci – indovinate un po’ – a Sarkozy, contestatissimo in Francia… andiamo bene…
a presto, con altri aggiornamenti!
Read the rest of this entry »